Accedi

Ho dimenticato la password




Le nostre pagine Facebook









I nostri Amici e dove votarci



 

 

Visita il sito di Giusygraphic

 

aiutAmici

 

 

 

 

 

 

 





Menu argomenti

Presentazioni

Attualità

Salute

Bellezza

 photo xmas20lines20lines2035_zps5680b6bf.gif

Misteri

Scienza

Leggende

Poesie

 photo xmas20lines20lines2035_zps5680b6bf.gif

Immagini

Mondo libri

Viaggi

Amore

 photo xmas20lines20lines2035_zps5680b6bf.gif

Riflessioni

Animali

Festività

Umorismo

 photo xmas20lines20lines2035_zps5680b6bf.gif

Musica

Cinema

Tv

Siti web

 photo xmas20lines20lines2035_zps5680b6bf.gif

Curiosità

Ricette

Giochi

Collezionismo




Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 35 il Sab Ago 31, 2013 4:44 pm
Ultimi argomenti
» Giovedì 9 Gennaio 2014
Sab Gen 11, 2014 1:50 pm Da Khaleesi

» NATALE
Dom Gen 05, 2014 11:55 am Da Zelana

» Solo note..e nulla più
Mar Nov 26, 2013 6:20 pm Da kobra

» GIOCO -- ASSOCIAZIONI DI IDEE
Mar Nov 26, 2013 12:55 pm Da Zelana

» L'angolo della buonanotte!!
Lun Nov 25, 2013 10:25 pm Da Ospite

» Dimmi cosa leggi e ti dirò dove andare: in viaggio con i libri
Sab Nov 23, 2013 10:50 am Da Khaleesi

» 21 novembre
Sab Nov 23, 2013 10:45 am Da Khaleesi

» Cattura la Parola
Lun Nov 18, 2013 10:59 am Da Ospite

» venerdì 8 novembre
Dom Nov 17, 2013 5:28 pm Da Luna

» Buona Domenica
Mar Nov 12, 2013 2:04 pm Da Ospite

Migliori postatori
Khaleesi (1166)
 
Elisewin (677)
 
Zelana (397)
 
Luna (281)
 
Kalika (232)
 
kobra (209)
 
Ninfea (183)
 
meryanne (102)
 
GraphicsBeatrice (45)
 
Sherelwen (40)
 





Le modifiche apportate allo skin di questo forum, i loghi , i top e tutte le rielaborazioni grafiche di EMOZIONINVOLO sono di nostra proprietà sia esternamente (portale ed index) che internamente è vietato prelevare qualsiasi cosa senza il nostro permesso!



Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.

La grafica e'ottimizzata per:



Risoluzione ottimizzata:






Questo forum ha le gif del sito:




Coming soon settembre 2013

Andare in basso

Coming soon settembre 2013

Messaggio Da Khaleesi il Mar Set 03, 2013 3:27 pm

SHADOWHUNTERS - CITTA' DI OSSA


Clary Fray è una ragazza della Brooklyn contemporanea che vede ovunque simboli misteriosi e presenze inspiegabili. La madre non l'ha avvertita del suo imminente incontro con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni che popolano un mondo parallelo e con i quali Clary ha un legame ancestrale. Starà alla ragazza, accompagnata dall'amico nerd Simon, scoprire il proprio coinvolgimento nella battaglia contro il Male. E l'incontro con Jace, un affascinante Shadowhunter, darà un'ulteriore svolta alla sua esistenza.
Primo film dedicato alla saga letteraria firmata da Cassandra Clare, Shadowhunters - Città di ossa rientra a pieno titolo in un genere narrativo, e dunque anche cinematografico, a sé: il racconto di iniziazione giovanile che è anche un "viaggio dell'eroe" all'interno di un mondo popolato da creature solo parzialmente di fantasia poiché, come si dice in Shadowhunters, "tutte le favole sono vere".
Esattamente come le fiabe (soprattutto quelle nere), Shadowhunters costituisce contemporaneamente un esorcismo delle paure giovanili e una lusinga dell'aspirazione all'onnipotenza per una generazione che, nella realtà, si sente oppressa da quelle che l'hanno preceduta. Infatti, come già nella saga di Harry Potter, anche qui gli adulti sono infidi e pronti ad abdicare alle proprie responsabilità di protezione e guida dei giovani, i quali dunque decidono di proteggersi da soli, spesso difendendosi proprio dai "grandi" preposti alla loro tutela. Shadowhunters riserva particolare attenzione all'inaffidabilità dei padri: senza scendere in dettagli, Clary scoprirà che tanto il genitore biologico quanto il patrigno nascondono parecchi segreti, e dovrà decidere se e quando dare loro credito.
Come nella saga di Twilight, anche in Shadowhunters c'è un triangolo amoroso, esacerbato da una scoperta scottante che ha a che fare con i legami famigliari di Clary: da una parte il "mondano" (cioè umano) Simon, innamorato da sempre della sua "migliore amica", dall'altra il cacciatore Jace. Come in Twilight, uno dei pretendenti tiene ancorata Clary alle sue radici, l'altro la trascina verso il suo destino.
Il parallelo con la saga di Twilight si accentua grazie al casting, che vede Lily Collins (figlia del batterista e cantante Phil) nel ruolo della "ragazza qualunque" scelta per favorire l'identificazione delle spettatrici, e Jamie Campbell Bower, reduce sia daTwilight, dove era il volturo Caius, che da Harry Potter, dove era Gellert Grindelwald, nei panni del tenebroso Jace.
Il tono è stuzzicante ma mai esplicitamente sessuale, spaventoso ma sempre attento a non sconfinare nel divieto ai minori, con un'apertura a temi che riguardano i legami di sangue assai più perturbanti della presenza di streghe e vampiri.
Le scene di azione e gli effetti speciali, in mano al regista norvegese Harald Zwarth, seguono la falsariga della recente scuola europea che abbina la fiaba all'orrore (vedi Hansel e Gretel - Cacciatori di streghe del connazionale Tommy Wirkola) mantenendosi in equilibrio fra i confini riconoscibili e rassicuranti di New York e le passeggiate sull'orlo del baratro di universi atavici e tabù primordiali.
Anche il linguaggio si colloca a metà fra narrazione fantastica e cultura pop, con continui riferimenti all'attualità e all'immaginario collettivo che stemperano la tensione e colorano di autoironia una vicenda intenta a mettere alla prova la nostra capacità di sospensione dell'incredulità.
Shadowhunters fa inoltre parte del recente filone cinematografico dedicato all'empowerment femminile, concentrato soprattutto nei settori animazione (Ribelle) e teenage movie. La creazione di nuove eroine e la rivisitazione delle fiabe classiche in chiave postfemminista (vedi la Biancaneve di Tarsem Singh con protagonista proprio Lily Collins) insegnano alle ragazzine ad avere fiducia nei propri "poteri nascosti" e a diventare protagoniste della propria esistenza, senza aspettare il principe azzurro. Peccato per l'insistenza sul triangolo amoroso che certamente gratifica il lato romantico delle spettatrici, ma rende meno radicale la traiettoria cinematografica dell'emancipazione femminile.

mymouvie


Bianca come il latte rossa come il sangue
Alessandro D'avenia
"Ci sono firme e firme. Se ti compri la Fred Perry, i Dockers, le Nike.. quelle sono firme che porti sulle cose e prima o poi le cambi,le butti,le perdi.. Certo ti fanno sentire migliore, ma passano. E poi ci sono altre firme. Quelle che porti sul cuore. Quelle firme ti dicono chi sei veramente e per chi sei veramente. Sul cuore io ho la firma di Beatrice tatuata. Lei è il mio sogno e io esisto per lei.[..]"
avatar
Khaleesi
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 1166
Data d'iscrizione : 06.08.13
Località : Dalla fiamma dei draghi!

Torna in alto Andare in basso

ELYSIUM

Messaggio Da Khaleesi il Mar Set 03, 2013 3:30 pm

ELYSIUM



Nella Los Angeles del 2154 l'umanità rimasta sulla Terra è un'unica grande classe operaia, che mescola criminali e lavoratori senza criterio, tutti tenuti a bada e dominati con pugno di ferro attraverso i robot da un'elite che da tempo è andata a vivere su una stazione orbitante intorno al pianeta chiamata Elysium. Su Elysium c'è la tecnologia per guarire da ogni malattia, c'è il verde, il benessere e il disinteresse per ciò che accade più in basso, sulla Terra, dove il resto dell'umanità lavora per mantenere la stazione.
Un giorno un operaio con precedenti penali ha un incidente nella catena di montaggio e viene esposto ad una quantità mortale di radiazioni. Gli rimangono più o meno 5 giorni di vita e l'unica tecnologia in grado di curarlo si trova su Elysium. Per arrivarci senza autorizzazione e senza essere abbattuto prima dell'atterraggio occorrerà fare accordi con i criminali.
Quella della divisione netta tra una piccola fetta di popolazione ricca e dotata di qualsiasi privilegio, che mantiene uno stile di vita spensierato sfruttando il lavoro della massa di poveri, è una delle distopie cinematografiche più frequenti, una visione iperbolica del nostro presente proiettata in un futuro deteriore che ha contaminato tutto il cinema fin da Metropolis. E che proprio ad un regista come Neil Blomkamp sia stato affidato un film con una premessa così consueta è la pecca produttiva più grande del film. Nelle mani dell'autore di District 9 la storia è naturalmente sbilanciata verso il mondo dei poveri, ritratto con ammirabile dettaglio e mania per la creazione di meccanismi vessatori, scenari disperati e incubi operai, prelevati da un immaginario che poco ha a che vedere con la fantascienza ma pesca a piene mani dal cinema più realistico e sociale.
Purtroppo però Elysium nel portare avanti la sua storia di rivoluzione operaia e riconquista della giustizia a dispetto del progresso tecnologico non riesce a trovare il furore del film precedente, nè quell'equilibrio tra finzione e metafora del reale che avrebbe consentito di portare un passo più avanti l'usuale sottotesto sociale del cinema distopico. Solo le astronavi colme di disperati in cerca di salvezza che vengono abbattutte senza pietà prima di arrivare su Elysium, riescono ad essere un'immagine dotata della forza e dell'intelligenza che riconosciamo al regista sudafricano.
Semmai è più interessante la visione che Blomkamp ha della Los Angeles del 2154, totalmente bilingue (inglese-spagnolo), quasi uguale a quella contemporanea nelle tecnologie e nella moda (veicoli volanti a parte), colma di rifiuti come in Wall-E e non lontana per certi versi dalla fantascienza anni '60, quella dei robot ubiqui che sembrano pupazzoni inerti da fiera di paese. Andando a girare il suo antifuturo nelle vere baraccopoli del Messico, Elysium svela la vicinanza con l'oggi e come la parte più cara all'autore non sia la lotta per la conquista del benessere che i ricchi tengono per sè (ben rappresentato dalla possibilità di guarire da ogni malattia) o lo scontro fisico con i luogotenenti di Elysium presenti sulla Terra (che appare molto forzato nella sua lunghezza) ma sia invece lo sforzo disperato costituito dal sopravvivere e crescere nei ghetti o nelle periferie del pianeta, evitando come possibile l'ubiqua criminalità e inseguendo la vaga speranza di un domani migliore. L'epica di un futuro in cui tutto è andato male che è visivamente identico all'oggi.
mymouvie


Bianca come il latte rossa come il sangue
Alessandro D'avenia
"Ci sono firme e firme. Se ti compri la Fred Perry, i Dockers, le Nike.. quelle sono firme che porti sulle cose e prima o poi le cambi,le butti,le perdi.. Certo ti fanno sentire migliore, ma passano. E poi ci sono altre firme. Quelle che porti sul cuore. Quelle firme ti dicono chi sei veramente e per chi sei veramente. Sul cuore io ho la firma di Beatrice tatuata. Lei è il mio sogno e io esisto per lei.[..]"
avatar
Khaleesi
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 1166
Data d'iscrizione : 06.08.13
Località : Dalla fiamma dei draghi!

Torna in alto Andare in basso

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - Il mare dei mostri

Messaggio Da Khaleesi il Mar Set 03, 2013 3:32 pm


Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo - Il mare dei mostri




Tornano al cinema le avventure di Percy Jackson, basate sugli omonimi libri scritti da Rick Riordan. Gli dei dell'Olimpo scenderanno di nuovo tra gli uomini, nel secondo capitolo della celebre saga letteraria che conta milioni di fan in tutto il mondo. Questa volta, Percy Jackson, figlio di Poseidone, cercherà di rubare ai Ciclopi il Vello d'oro. Un'impresa epica, in cui non mancheranno avventure e colpi di scena.

my mouvie


Bianca come il latte rossa come il sangue
Alessandro D'avenia
"Ci sono firme e firme. Se ti compri la Fred Perry, i Dockers, le Nike.. quelle sono firme che porti sulle cose e prima o poi le cambi,le butti,le perdi.. Certo ti fanno sentire migliore, ma passano. E poi ci sono altre firme. Quelle che porti sul cuore. Quelle firme ti dicono chi sei veramente e per chi sei veramente. Sul cuore io ho la firma di Beatrice tatuata. Lei è il mio sogno e io esisto per lei.[..]"
avatar
Khaleesi
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 1166
Data d'iscrizione : 06.08.13
Località : Dalla fiamma dei draghi!

Torna in alto Andare in basso

Re: Coming soon settembre 2013

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum